Che cosa è un acquario?

Senza esagerare si può dire che l’acquario è una “dream box”, ossia una scatola che contiene sogni. Senza rimanere impantanati nel punto di vista materiale che vede l’acquario circoscritto a cinque vetri che contengono acqua, che funziona con una serie di accessori e nulla più, possiamo con un’interpretazione più attenta renderci conto, invece, che abbiamo la possibilità di “creare e conservare” vita. Una volta avviato l’acquario ospita al suo interno un eco sistema quasi perfetto, il “quasi” dipenderà solo da alcuni nostri piccoli gesti, un micro mondo che gira e funziona secondo regole e principi naturali e biologici completamente diversi da quelli che regolano la nostra vita di tutti i giorni. A noi è data la possibilità di intervenire facilmente ed attivamente in questo ciclo biologico per far si che la vita instauratasi al suo interno possa nascere, svilupparsi e crescere.

Non è un sogno questo?

Ma non è tutto, avendo la possibilità di scegliere dove posizionare l’acquario, in quale stanza della casa o del locale posizionarlo, con quale layout esterno integrarlo al design dell’arredamento ecc… abbiamo la possibilità di personalizzare quella “dream box” che ci consentirà di avere oltre ad un oggetto di arredo soprattutto un angolo da raggiungere nei momenti di relax per osservare come si sviluppa la vita in un altro “mondo” in cui l’acqua è elemento essenziale, in cui la priorità dei quattro elementi è profondamente diversa da quella che regola il nostro fare!

È un grosso errore pensare che l’acquario sia un qualcosa riservata a pochi, è sbagliato pensare che sia solo roba per professionisti, ed è altrettanto errato affermare: “l’acquario? No io non riuscirei a gestirlo”.

Tutti possono avere un acquario, sulla base delle proprie inclinazioni e capacità si sceglieranno gli accessori giusti per gestirlo nel migliore dei modi.